Logo D.O.P.

Era il 21 giugno del 1996 quando Franz Fischler, Commissario Europeo per l’Agricoltura e lo Sviluppo Rurale, firmò, in virtù del Reg. (CE) n. 1107/96, il certificato di attribuzione della D.O.P., Denominazione di Origine Protetta al Prosciutto Veneto Berico – Euganeo.

Fu una data importante. Il Prosciutto Veneto Berico – Euganeo, in sigla Prosciutto Veneto, ottenne la D.O.P., primus inter pares, con iscrizione nella lista inaugurale dei prodotti di eccellenza europei, pubblicata dalla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea n. 148/96.

Per avere idea del parterre di iscritti a quella prima, prestigiosa lista, possiamo solamente citare il Parmigiano-Reggiano, il Roquefort, il Camembert de Normandie, lo Shetland Lamb, il Beurre d’Ardenne, il Cabrito das Terras Altas do Minho e i Volailles de Bresse.

Da allora molti anni sono passati e moltissimi sono i prodotti europei che hanno chiesto l’ingresso a questo “Club” di specialità tipiche, tutelate da rigorosi e rispettati Disciplinari di Produzione.  Rispettati non solo sulla carta, ma soprattutto nei fatti; più di qualche produzione, infatti, è stata depennata dalla lista per mancati controlli da parte degli organismi delegati.

In questa occasione del ventennale della D.O.P., il Consorzio di Tutela del Prosciutto Veneto intende condividere con tutti i gourmet, i clienti e gli estimatori del proprio prodotto la soddisfazione del traguardo ottenuto e l’impegno per raggiungere sempre nuovi e maggiori successi.

Un grande 2017 a tutti.